Il gusto del recupero. Martedì 6 settembre, una cena speciale con Shalom

La Prova dei Cuochi” torna anche quest’anno con una splendida iniziativa solidale culinaria, patrocinata dal Movimento Shalom di Pontedera e a cura dell’enogastronomo Enrico Bimbi.

L’appuntamento è come sempre al Ristorante Le Tre Campane di Pontedera e il tema è importante e di estrema attualità: lo spreco alimentare.

Enrico Bimbi, avvalendosi della collaborazione con le aziende enogastronomiche di eccellenza della Valdera tra le quali anche Torre a Cenaia, ha ideato un interessantissimo percorso gustativo che mette a confronto Toscana e Campania con le grandi ricette delle rispettive tradizioni definite dal recupero. E’ una sorta di “prodigio” culinario: una cucina fatta con gli avanzi e ideata in un momento storico di difficoltà – quando anche in Italia la priorità era semplicemente riuscire a mangiare – rivela prelibati piatti di cui oggi abbiamo perso i sapori e il piacere.

Come ci ricorda Enrico, molti piatti della nostra tradizione sono nati dall’ingegno dei contadini che sono riusciti a sfruttare in modo gustoso il riutilizzo degli scarti o di quelle parti meno nobili dei vari ingredienti. Un caso celebre è quello dei crostini toscani, derivati dalla “pulitura” dei polli, ovvero dalle interiora che venivano scartate dai macellai e dalle massaie. Allo stesso modo, la ribollita rivela già dal nome la sua natura “virtuosa” ovvero il fatto di essere il risultato di un continuo recupero che iniziava il lunedì con i fagioli lessi (da cui la zuppa lombarda del menù proposto), a cui si aggiungeva la pasta il martedì; il mercoledì si mettevano nel brodo di fagioli cavolo e verdure stramature dell’orto a comporre una gustosa minestra; il giovedì si inseriva il pane che stava divenendo raffermo e si arrivava alla zuppa di pane. Il venerdì infine si cuoceva una seconda volta la zuppa avanzata, appunto si “ribolliva”, ed è proprio così che nasce la ribollita.

Ribollita

Questi e altri piatti della tradizione “anti-spreco” saranno narrati in modo avvincente da Enrico e preparati con maestria da Angelo Belluoccio, chef de Le Tre Campane, insieme a Mariano Lisa del Ristorante Caciocavallo di Pontedera. Come ogni anno, saranno presenti tutti i protagonisti virtuosi dell’enogastronomia territoriale e la Fisar di Pontedera metterà a disposizione tutta la professionalità dei propri sommelier per abbinare a ogni piatto il vino giusto. Non mancherà la birra, in particolare la nostra Birra Agricola J63, JRubra e JBlack, che si incontrerà in modo del tutto inusuale con i dessert.

Insomma, ci sono tutte le condizioni per una serata di gusto davvero speciale, non vi resta che prenotare al Ristorante Le Tre Campane. I 25 euro del costo di partecipazione a persona saranno completamente devoluti al Movimento Shalom Onlus, che opera nei cosiddetti paesi del Terzo Mondo per diffondere una cultura di pace, tolleranza e solidarietà.

La disponibilità del locale sarà nell’occasione ampliata da tensostrutture non riscaldate. Per questo è consigliato portarsi una maglia o un giacchetto, le sere di inizio settembre potrebbero raffrescare… Ma non mancherà il vino, che scalderà l’evento insieme al consueto clima di convivialità e amicizia che da sempre contraddistingue le cene di Shalom.

Vi aspettiamo!

Per info e prenotazioni:

Ristorante Le Tre Campane: 0587.475139

Prova_cuochi_2016

Author: Gabriele Panigada

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

ROBERT PITTI S.p.A.
Sede: PIAZZA DEI PITTI, 13 - 50125 - FIRENZEP.iva: 06127780481C.F.: 06127780481E-Mail: info@robertpitti.itPEC: robertpitti@pec.itCapitale Sociale: 120.000 EuroCapitale Sociale versato: 30.000 EuroIscrizione registro imprese di FIRENZE n. 06127780481